Death Note Wiki
Advertisement

Watari (ワタリWatari) è un personaggio del manga e anime Death Note, creato da Tsugumi Ōba e Takeshi Obata.

Il personaggio[]

Era il tramite tra l'investigatore Elle ed il resto del mondo. I loro nomi sono entrambi pseudonimi, tant'è che alla sua morte, il successore rileverà anche il soprannome, divenendo "il nuovo Watari". Si tratta di un geniale inventore inglese che col ricavato dei suoi brevetti ha aperto una serie di orfanotrofi, nei quali allevava bambini dalle doti intellettuali fuori dalla norma, allo scopo di formare dei superdetective in grado di risolvere ogni tipo di caso. La sua figura è ambigua, in quanto da una parte si prefiggeva un fine nobile come la sconfitta del crimine, e dall'altra si procurava ed addestrava i ragazzini con metodi poco chiari.

Il ruolo[]

Watari compare per la prima volta durante la riunione d'emergenza dell'Interpol sul caso Kira, a volto coperto con addosso un pesante impermeabile che gli conferisce un aspetto solenne. Il suo volto viene mostrato quando si presenta al quartier generale di Elle, rivelando un aspetto affabile ed innocuo. In realtà, oltre a disporre di risorse tecnologiche e finanziarie pressoché infinite, è un temibile cecchino, come dimostra durante la cattura di Higuchi quando colpisce prima una ruota della sua auto, e poi la pistola che teneva in mano, per fermarlo e disarmarlo. Non svolge un ruolo determinante nelle indagini, anche se per un certo periodo viene spacciato come un secondo Elle per confondere Light, ma è piuttosto il segretario del gruppo, che raccoglie ed inoltra le informazioni sul caso. Talvolta lo vediamo nelle vesti di maggiordomo a servire i dolci ad Elle. Viene ucciso da Rem alla fine della prima parte della serie, pochi istanti prima del suo pupillo, affinché i due non incriminino Misa. Per ordine di Elle, nei suoi ultimi momenti di vita cancella tutti gli archivi sul caso, mettendo in allarme il quartier generale.

Advertisement