Death Note Wiki
Advertisement


La SPK, o Special Provision for Kira, è un gruppo di membri dell'FBI e della CIA anti-Kira, con a capo Near. Il numero di membri rimane molto limitato per garantire la segretezza e il gruppo lavora separatamente dalla task force giapponese.

Panoramica[]

Poco dopo quattro anni dalla morte di Elle, nel marzo del 2009 (2012 nella serie) Near incontra il Presidente degli Stati Uniti per discutere del caso Kira. Near gli dice dell'esistenza del Death Note e del fatto che la polizia giapponese sia in suo possesso. Inoltre gli rivela che il vero Elle è morto. Perciò, con il supporto del Presidente, Near crea la SPK.

Nella storia[]

Soichiro Yagami viene portato a pensare che il rapimento del direttore Takimura sia opera dell'FBI perché poco dopo che viene a conoscenza dell'informazione, viene raggiunto da John McEnroe, membro dell'FBI, che chiede di consegnare agli Stati Uniti, e quindi all'SPK, il Death Note. Tuttavia collaborano per salvare lui, inutilmente, e Sayu Yagami, con successo.

Si scopre che dietro al rapimento c'è in realtà Mello, che, appena entra in possesso del Death Note, scrive il nome della maggior parte degli agenti per ucciderli. Rimangono fuori Halle Lindner, Anthony Lester, Stephen Gevanni e Near.

Quando la SPK decide di cooperare con il secondo L, riescono a scovare il nascondiglio di Mello e uccidere i membri della mafia, facendo rimanere Mello praticamente solo.

Volendo essere più vicino al caso, Near decide di trasferire la sede della SPK in Giappone. Intuisce che il secondo L e il capo della task force giapponese sono la stessa persona: Light Yagami. Scopre inoltre che X-Kira potrebbe essere Teru Mikami e chiede a Gevanni di seguirlo per avere più informazioni a riguardo. Viene poi chiesto alla Lindner di diventare la guardia del corpo di Kiyomi Takada, sospettata di essere in contatto con Kira.

Tutto per costruire il piano per catturare definitivamente Kira, cioè Light, alla Yellowbox. Near ha fatto sostituire le pagine del vero quaderno della morte, in mano a Mikami, per evitare che le persone scritte su quella pagina venissero uccise e smascherare la vera identità di Kira.

Membri[]

  • Near (cioè Nate River): il primo, assieme a Mello, in linea di successione alla morte di Elle e la mente dietro all'organizzazione.
  • Anthony Lester (cioè Anthony Carter): il vice dell'SPK.
  • Stephen Gevanni (cioè Stephen Loud): abile investigatore che deve seguire Mikami per sostituire il vero quaderno con uno falso.
  • Halle Lindner (cioè Halle Bullock): agente dei servizi segreti che non sta né dalla parte di Near né dalla parte di Mello. Le viene chiesto di lavorare come guardia del corpo di Kiyomi Takada per spiarla.

Concept[]

Tsugumi Ohba ha detto che in realtà le sue descrizioni dell'aspetto fisico dei personaggi erano molto limitate. ha lasciato a Obata il compito di strutturare i personaggi in dettaglio.

Takeshi Obata ha detto che ha disegnato la SPK "senza pensarci troppo". Aveva sentito che Mello aveva inviato una spia, perciò ha creato un personaggio che sembrasse sospetto. Ha detto di avere lavorato a lungo su tutti i personaggi dato che non sapeva chi sarebbe sopravvissuto. Pensa che le sue abilità a disegnare personaggi stranieri siano scarse.

Advertisement